POLIZZA RESPONSABILITA' CIVILE PROFESSIONALE PER ISCRITTI FABI DELLA PROVINCIA DI CREMONA

 

MODULISTICA PER ADESIONE POLIZZA PER ISCRITTI FABI DELLA PROVINCIA DI CREMONA

R.C. Professionale 2020

Scarica il modulo unico di sottoscrizione per tutti i tipi di polizze per lavoratori a tempo indeterminato per adesioni effettuate dal 1.1.2020 al 31.12.2020 

 

Documento in PDF - modulo di sottoscrizione

 

 

Franchigia del 10% con massimo di eur 1.500,00 - Resta invariato il "bonus franchigia e scoperto sul primo sinistro"

 

 PROCEDURA DI ADESIONE ALLA POLIZZA FABI

La polizza  “R.C. CASSIERI+R.C. PATRIMONIALE” viene proposta per la durata di 12 mesi dal 1.1.2020 al 31.12.2020. A partire dal 1.4.2020 sarà possibile sottoscrivere la polizza per 9 mesi nel periodo 1.4.2020-31.12.2020, dal 1.7.2020 per 6 mesi nel periodo 1.7.2020-31.12.20120, dal 1.10.2020 per 3 mesi nel periodo 1.10.2020-31.12.2020.

  • Ogni collega sottoscrittore può scegliere tra le diverse proposte indicando sul modulo di adesione il codice della combinazione fra i diversi massimali evidenziati nella scheda di adesione ed abbinate ai diversi importi di premio.
  1. Per il pagamento della polizza RC Cassieri + R.C. Professionale, effettuare un bonifico bancario dell'importo corrispondente alla combinazione scelta in base alla copertura richiesta a favore Fabi Cremona Corso Campi 3 - 26100 Cremona - Unicredit Banca agz Piazza Roma Cremona - Iban IT16R0200811400000004637291 indicando come causale del bonifico "Polizza FABI 2020 combinazione ... (indicazione lettera combinazione scelta) data di decorrenza..... data di scadenza ........".
  2. Inviare entro il giorno lavorativo successivo la scheda di adesione unitamente alla copia del bonifico bancario alla Segreteria Provinciale Fabi di Cremona a mezzo fax (0372/457806) o mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  3. La copertura assicurativa decorre dalle ore 24 del giorno di esecuzione del bonifico.

ASSICURATI

Si intendono assicurati gli iscritti al Sindacato Fabi della provincia di Cremona 

OGGETTO DELL’ASSICURAZIONE

  • a) GARANZIA PERDITE PATRIMONIALI

La Compagnia si obbliga a tenere indenni gli Assicurati, nominativamente indicati in polizza, di quanto questi siano tenuti a pagare (capitale, interessi e spese)  quali civilmente responsabili, ai sensi di legge di perdite patrimoniali involontariamente e direttamente cagionate a terzi, compreso l’Istituto di Credito di appartenenza, in relazione all’espletamento ed all’adempimento di compiti di ufficio o di incarichi svolti nella loro qualità di dipendenti. La garanzia comprende sia le somme di cui l'Assicurato debba rispondere direttamente nei confronti di terzi sia le somme che a seguito di esercizio di rivalsa l'Assicurato debba corrispondere all'Istituto di Credito che abbia risarcito il danno a terzi. L'assicurazione vale anche per le perdite patrimoniali conseguenti a smarrimento, distruzione e deterioramento di atti, documenti o titoli non al portatore.

  • b) GARANZIA DANNI

La Società si obbliga a tenere indenne l'Assicurato di quanto sia tenuto a pagare (capitale, interessi e spese) quale civilmente responsabile ai sensi di legge di danni involontariamente cagionati a terzi in conseguenza di fatti accidentali personalmente causati durante lo svolgimento dell'attività descritta in polizza compreso il rischio derivante dalla proprietà di conduzione dei locali in uso all'Assicurato e delle attrezzature e/o impianti ivi esistenti.

A titolo esemplificativo forniamo alcuni esempi di copertura:

  • pene pecuniarie,addizionali ed interessi di mora per il mancato o ritardato pagamento di IVA, ILOR, IRPEF, bollette gas, luce, telefono ecc.
  • interessi per il mancato pagamento alla data stabilita di un bonifico
  • errori in compravendita titoli e taglio cedole
  • errori su cambi
  • i danni avvenuti in conseguenza di errori commessi nelle operazioni di tesoreria
  • mancata effettuazione di richiamo o proroga effetti cambiari
  • errori di imputazione su c/c
  • errori contabili
  • perdita di valuta su ritardati incassi
  • sanzioni fiscali, amministrative e/o pecuniarie in genere, multe, ammende, purchè non inflitte direttamente al dipendente dalle autorità governative (antimafia e legislazione assimilabile)
  • le operazioni di bonifico, i ritardati pagamenti di utenze ed altre imposte, gli errori di pagamento di titoli trafugati (assegni, travel-cheques), anche per pagamenti effettuati a persona diversa dal beneficiario dietro presentazione di documenti contraffatti;
  • danni patrimoniali derivanti dalla violazione della normativa sulla Privacy con un massimo risarcimento di eur 150.000,00;
  • rischi connessi con la concessione di prestiti, mutui, fidi, finanziamenti,
  • errori formali e/o documentali nella stipula di assicurazioni.

INIZIO E TERMINE DELLA GARANZIA

L’Assicurazione vale per le richieste di risarcimento prestate per la prima volta dall’Assicurato nel corso del periodo di efficacia dell’Assicurazione a condizione che tali richieste siano conseguenti a comportamenti colposi posti in essere non oltre 10 anni anni prima dell’adesione del dipendente assicurato alla presente copertura e per le richieste effettuate entro 12 mesi dalla cessazione della stessa purchè si sia verificato durante il periodo di validità della polizza stessa.

FRANCHIGIE E SCOPERTI

Su tutti i sinistri scoperto del 10% con un minimo indennizzabile di € 100,00 e con un massimo di € 1.500,00 

Bonus franchigia e scoperto sul primo sinistro:

per gli associati che rinnovano la polizza per due anni (24 mesi) consecutivi in assenza di sinistro, sul primo sinistro di importo inferiore a eur 20.000,00 non verrà applicata la franchigia e lo scoperto; sul primo sinistro di importo superiore a eur 20.001,00 lo scoperto e la franchigia si devono intendere dimezzati. 

 


 

 

Invitiamo i nostri iscritti che fossero richiesti di rispondere di danni patrimoniali discendenti dalla propria prestazione professionale

  • A coinvolgere immediatamente il sindacato aziendale o territoriale nella vicenda che li riguarda, affinché venga accertato se l’azienda ha correttamente ottemperato alle disposizioni di legge e di contratto in tema di responsabilità civile verso terzi. 
  • A pretendere dall’azienda che le contestazioni di addebito siano circostanziate e formulate per iscritto ai sensi dell’articolo 7 della legge 20/5/1970 n.300; ricordiamo che l’Azienda è tenuta per legge a contestare i fatti in maniera precisa, a dare al lavoratore cinque giorni di tempo per rispondere o chiedere un incontro per spiegare le ragioni a sua difesa. Il lavoratore può richiedere che l’incontro si svolga con la partecipazione di un rappresentante sindacale. Solo successivamente l’azienda può adottare il provvedimento disciplinare.
  • Astenersi da dichiarazioni verbali e soprattutto scritte (che possono avere valore di confessione) nel caso in cui non si abbiano le idee chiarissime sui fatti avvenuti e sulle disposizioni in merito. Nel caso in cui sia indispensabile fornire chiarimenti richiesti da colleghi, da ispettori o superiori richiedere sempre la presenza di un testimone e non firmare alcun documento per non pregiudicare in alcun modo i propri diritti.
  • non rendersi disponibili al pagamento di alcuna somma prima che si sia compiutamente esaurito l’iter della pratica, diffidando nel contempo l’azienda dal disporre unilateralmente l’addebito di eventuali danni sul proprio conto corrente personale.
  • fare professione di dignità, senza timori reverenziali nei confronti del datore di lavoro, sapendo di avere al proprio fianco un Sindacato in grado di tutelarli pienamente prima che una copertura assicurativa che, con altrettanta serietà, sarà in grado – laddove ne siano confermati i presupposti – di garantire la copertura prevista dal contratto di polizza.

Scarica la Modulistica e le istruzioni dettagliate per la denuncia sinistro RC Patrimoniale  

Documento in Pdf - modulo denuncia sinistro 

Ti ricordiamo che per aderire alla polizza bisogna essere iscritti alla Fabi

Iscriviti

Sindacato Autonomo Bancari di Cremona e provincia: Via Sofonisba Anguissola, 3 - 26100 Cremona - Tel. 0372 38383 - Fax 0372 457806 Email: sab.cr@fabi.it - Orari: lun/ven. 8.30-13.00 / 14.30-17.00 • CAAF Fabi Servizi: Via Sofonisba Anguissola, 3 - 26100 Cremona - Tel. 0372 35191 Fax 0372 21913 Email: caaf.cr@fabi.it - Orari: lun/ven. 9.00-12.45 / 15.00-17.45

Accesso Utenti

Cerca